Corsi

La Bottega d’Arte di Nuove Forme (riconosciuta tale dalla fondazione LIVE PIEMONTE DAL VIVO) è un progetto di formazione continua che parte dai corsi in aula e che prosegue fino al palcoscenico, grazie alle molteplici possibilità di collaborazione con la compagnia Nuove Forme, impegnata in vari spettacoli sia in Italia che all’estero. Una realtà flessibile, brillante e ricca di opportunità.
Corsi pomeridiani e serali di DANZA e RECITAZIONE. per bambini, ragazzi e adulti, di livello amatoriale e professionale. Si elaborano percorsi di formazione personalizzati. Inoltre abbiamo attivato un percorso legato al benessere con lezioni di Yoga, Ginnastica e FIT Dance.

RECITAZIONE – TEATRALE, CINEMATOGRAFICA, VIDEO

I corsi sono tenuti dai artisti professionisti e tecnici sportivi che collaborano con la compagnia.
La proposta dei corsi di recitazione è stata formulata seguendo anche l’evoluzione dei nuovi mezzi di comunicazione, ovvero la comunicazione video, senza tralasciare la tecnica. ecco nello specifico le aree di approfondimento:

  • studio e all’approfondimento della dizione
  • del monologo teatrale
  • tecnica di recitazione cinematografica e dei nuovi media
  • studio del personaggio comico e del clown
  • espressione corporea

Il coordinamento dei corsi di recitazione è affidata a Simone Faraon.

 

DANZA

I corsi sono tenuti dai artisti professionisti e tecnici sportivi che collaborano con la compagnia.
La proposta dei corsi di danza è stata formulata seguendo l’evoluzione della comunicazione contemporanea: accanto alla danza moderna, classica, contemporanea, hip-hop si approfondiscono nuovi stili quali il fusion modern dance e video dance.

 – DANZA MODERNA – Con il termine danza moderna si definiscono generalmente gli sviluppi della danza che, a partire dalla fine del XIX secolo, portarono ad un nuovo modo di concepire la danza di scena, in contrapposizione al balletto classico-accademico. In alcuni casi, adottando una terminologia tipica del mondo anglosassone, il termine indica anche alcune forme di ballo da sala evolutesi nel Novecento.

La definizione di “moderna” data alla corrente (chiamata anche “nuova danza”), si deve al fatto che presentava caratteristiche abbastanza in contrasto con il balletto classico. La danza moderna non rifiuta l’utilizzo innaturale del corpo, tuttavia preferisce movimenti lineari. Si valorizzano il gesto e il movimento che esprimano la personalità del danzatore a partire dalla naturalità.

La lezione di danza moderna, è composta da una parte di studio della tecnica base, una parte di studio della coreografia, generalmente finalizzato alla realizzazione di un saggio o di una performance.

MODERN FUSION – la modern dance si si fonde con vari altri stili, aggiungendo elementi di danza urbana, hip-Hop e contemporanea. La lezione è composta da una parte di studio della tecnica base, una parte di studio della coreografia, generalmente finalizzato alla realizzazione di un saggio o di una performance.

VIDEO DANCE – la più attuale tra le discipline, abbraccia tutte le declinazioni della danza moderna, al fine di realizzare coreografie d’effetto di varia difficoltà. La prima parte della prevede un riscaldamento con alcuni elementi di tecnica della modern dance e alcuni elementi di fitness; la seconda parte è costituita da costruzioni coreografiche ispirate ai contemporanei video-clip, includendo l’utilizzo della video-camera. Il ciclo di lezioni non sono necessariamente finalizzate alla realizzazione di una performance live.

DANZA CLASSICA – La danza classica o danza accademica si basa sulla cosiddetta “tecnica accademica”, che si è sviluppata a partire dal 1613, quando il re di Francia Luigi XIV fondò a Parigi l’Académie Royale de Danse (accademia reale di danza), con l’intento di organizzare, codificare, diffondere e sviluppare i principi fondamentali di quest’arte.

A dirigere questa accademia, Luigi XIV designò il suo maestro di ballo: il ballerino e coreografo Pierre Louis de Beauchamps. Questi ha codificato le cinque posizioni classiche (già stabilite in precedenza dai maestri di ballo del Quattrocento e del Cinquecento), assumendole a regola per iniziare e terminare i passi, ed ha fissato le regole per l’esecuzione dei principali passi di danza, allora conosciuti, stabilendone anche la terminologia. Per questo motivo, i passi della danza accademica sono nominati in lingua francese.

– BALLET & FLEXIBILITY – inserita nel contesto della danza classica, è una lezione di tecnica di danza classica, ovvero BALLET (ispirata principalmente dal metodo Rad) che si completa con esercizi di stretching e sbarra a terra, ovvero di FLEXIBILITY. Si tratta di una lezione non necessariamente finalizzata alla realizzazione di una coreografia o di una performance, è piuttosto una lezione di perfezionamento o primo approccio alla tecnica della danza classica e di cura della parte di esercizii legati alla costruzione di una una maggiore flessibilità.

DANZA CONTEMPORANEA – Essa nasce in Europa e negli Stati Uniti dopo la Seconda guerra mondiale. Prosegue la rivoluzione attuata dalla danza moderna a favore di nuove espressioni corporee, che talvolta comprendono anche la recitazione.

Il ruolo del danzatore è cambiato nella danza contemporanea: un danzatore spesso autore di sé stesso, al quale il coreografo lascia più spazio creativo rispetto al passato. Il coreografo contemporaneo delega spesso al danzatore la creazione di frasi coreografiche, che poi assembla e inserisce in un contesto e in uno spazio. Per fare ciò, l’improvvisazionediventa uno strumento indispensabile per la creazione coreografica, una tecnica di ascolto del proprio corpo e dell’ambiente.

La lezione è composta da una parte di studio della tecnica base, una parte di studio della coreografia, generalmente finalizzato alla realizzazione di un saggio o di una performance.

HIP HOP  E STREET DANCE – L’Hip Hop deriva dalla Street Dance che nasce nei sobborghi di New York ad opera delle minoranze emarginate, ma racchiude in se moltissimi elementi che richiamano la ritualistica delle antiche danze tribali. Il nome è una definizione generica che include gli stili e le forme espressive di vari gruppi etnici, gang e bande che esprimono nella danza e nelle canzoni, tutta la rabbia e la frustrazione di una condizione sociale di subalternità. Dalla Street Dance, quindi, derivano altre forme più conosciute come l’Hip Hop o anche il rap il cui elemento caratterizzante è l’improvvisazione e la ritualità dei gesti.

GIOCO DANZA – Il corso di Giocodanza è un modo nuovo e divertente di fare Danza, conduce i bambini alla danza e allo sviluppo delle capacità cognitive e relazionali attraverso il gioco, utilizzando stimoli musicali, corporei e anche attrezzi – giocattolo e oggetti di uso quotidiano, l’approccio a questa forme d’ arte avviene in modo spontaneo e naturale.

 

BENESSERE

Il percorso formativo artistico per adulti, viene completato con corsi mattutini, dedicati a tutti coloro che vogliono mantenersi in forma attraverso la ginnastica e la FIT dance e lo yoga. Oltre ai corsi sono previsti momenti di approfondimento e masterclass con un team di esperti del benessere, quali il nutrizionista, psico-terapeuta, masso-fisioniterpista e osteopatia, arte terapeuta espressiva.